Estate, è tempo di lavanda!

La lavanda è un arbusto aromatico perenne che può vivere fino a 20 anni. I suoi fiori contengono alti livelli di olio essenziale, ed emanano un inconfondibile profumo.

La lavanda nella storia

Non si conosce di preciso il luogo di origine della lavanda: probabilmente l’Arabia o il Nord Africa. Sappiamo che gli antichi Egizi usavano l’olio per il processo di mummificazione impiegandola nei balsami e deponendola in urne nelle tombe dei morti.

Si narra che quando fu scoperta, la tomba di Tutankhamon profumasse ancora di lavanda.

Gli antichi Romani utilizzavano i fiori per profumare l’acqua del bagno; era, inoltre, una delle erbe curative più utilizzate, amata per le sue proprietà rinfrescanti e profumanti.

Nel XI secolo, grazie ai monaci viandanti, la lavanda venne diffusa in tutta Europa, ma è durante il periodo Elisabettiano che ebbe inizio la sua larga diffusione nel campo della profumeria, con la creazione del noto profumo inglese “The Lavender”.

Le dame, in quel periodo, cucivano all’interno delle loro sottane dei sacchetti contenenti fiori di lavanda ed è forse proprio da questa usanza che ancora oggi si utilizzano i sacchetti di lavanda per profumare la biancheria e tenere lontane le tarme.

Nell’Ottocento venivano usate alcune gocce di essenza di lavanda nell’acqua del bucato.

Fu poi nel XX secolo che René Maurice Gattefossé , partendo proprio dalla lavanda e dagli studi sugli oli essenziali, diede avvio al vastissimo campo dell’aromaterapia moderna.

lavanda m.arte eventi

 

La Provenza si colora di viola

Le coltivazioni di lavanda sono molto comuni nell’Europa meridionale: l’Italia stessa offre una grande varietà di itinerari per l’osservazione della fioritura di questa meraviglioso arbusto dal colore lilla e dal profumo inconfondibile.

Tuttavia i campi di lavanda delle Alpi dell’alta Provenza, nei pressi della piccola cittadina di Valensole, che dà il nome all’altopiano che la circonda, godono di una straordinaria popolarità che non ha eguali.

In questo territorio si crea il microclima perfetto per la coltivazione della lavanda: altitudine oltre i 500 metri, clima secco, ventilato, poco piovoso.

Il picco della fioritura si raggiunge tra fine giugno e la metà di luglio, periodo in cui i contadini iniziano le grandi operazioni di raccolta della lavanda, che culmina con il “festival di Valensole”, meglio noto come “Festa della Lavanda”, che si tiene nella seconda metà di luglio.

lavanda m.arte eventi

 

Proprietà della lavanda

La lavanda è dotata di innumerevoli proprietà e si presta a molteplici utilizzi: l’olio essenziale di lavanda, ad esempio, può essere impiegato in aromaterapia per contrastare irrequietezza, agitazione e insonnia.

In cosmesi le proprietà astringenti e purificanti della lavanda sono molto utili per il trattamento di pelli e capelli grassi.

Per la casa può essere utilizzata per tenere lontano le zanzare o per profumare vestiti e ambienti.

lavanda m.arte eventi

Di seguito vi presentiamo qualche semplice idea per realizzare sacchettini profumati da utilizzare in armadi e cassetti.

Le nostre idee con la lavanda

Utilizzando la lavanda essiccata potremmo realizzare dei simpatici sacchettini profumati per la biancheria.

lavanda m.arte eventi

I fiori, raccolti in piccoli mazzetti e legati con un nastrino in corda, possono diventare dei raffinati segnaposto, o un profumato ricordo da lasciare in regalo agli ospiti di una cena o di un evento.

lavanda m.arte eventi

 

Lavanda amica di api e farfalle

La lavanda rientra tra le piante così dette “bee – friends” ossia tutte quelle piante che attirano a sé api, e farfalle, grazie alle sue fioriture ricche di nettare.

Il nettare della lavanda rappresenta una fonte nutritiva per le api durante i mesi estivi; grazie alla sua composizione chimica, ricca di zuccheri, apporta alle api l’energia necessaria per le loro attività quotidiane supportando così l’intero ecosistema dell’arnia.

Oltre al beneficio nutritivo, la lavanda offre alle api un ambiente sicuro: questa pianta, infatti, non necessita di pesticidi e le api possono quindi raccogliere nettare da fiori non contaminati da sostanze chimiche nocive. Questa interazione sana tra pianta e insetto è fondamentale per il benessere delle api e per la qualità del miele prodotto.

Piantare la lavanda in giardino o nei vasi sui balconi, è un piccolo gesto per proteggere questi insetti così preziosi, che lavorano per impollinare fiori e piante.

lavanda m.arte eventi

 

Allestire con la lavanda

La lavanda ben si presta per la realizzazione di un allestimento in stile rustico o provenzale.

Ecco i nostri consigli per la scelta degli abbinamenti.

 

COLORI

Sfumature e tonalità del viola, accostate a colori chiari, tenui.

TESSUTI

Canapa, juta o lino.

MATERIALI

Contenitori in vetro, legno, o latta (ad esempio secchi o caraffe) oppure ceste di vimini o paglia intrecciate.

 

lavanda m.arte eventi

 

Campi di lavanda in Veneto

Di seguito vi elenchiamo alcuni campi di lavanda in Veneto che, oltre alle passeggiate, offrono anche prodotti realizzati con l’olio essenziale.

lavanda m.arte eventi

💜𝙇𝙖 𝙇𝙖𝙫𝙖𝙣𝙙𝙖 𝙙𝙚𝙡 𝘽𝙧𝙚𝙣𝙩𝙖 —>Fiesso d’Artico (VE)

https://www.facebook.com/LaLavandadelBrenta

💜𝙏𝙚𝙣𝙪𝙩𝙖 𝙑𝙖 𝙊𝙡𝙩𝙧𝙚 —> Bovolenta (PD)

https://www.vaoltrelatenuta.it/

💜𝙄𝙡 𝙇𝙖𝙫𝙖𝙣𝙙𝙚𝙩𝙤 —> Arquà Petrarca (PD)

https://www.lavandetodiarqua.it/

💜𝙇𝙖𝙫𝙖𝙣𝙙𝙖 𝙋𝙤𝙡𝙚𝙨𝙖𝙣𝙖 —> Porto Tolle (RO)

https://lavandapolesana.it/

Leave a Comment